Programma Elettorale

GENERE E LGBTQI

La costruzione di un’Università realmente inclusiva e accessibile è strettamente legata al contrasto delle diseguaglianze di genere e delle discriminazioni di matrice omolesbobitransfobica. Per questo come organizzazione universitaria crediamo sia doveroso attivare particolari sportelli di counseling e di sostegno per le vittime di violenze, abusi e discriminazione. Ad oggi l’università non è ancora un luogo sicuro per le soggettività LGBTQI e per le donne a tal fine va incentivata la costituzione di centri antiviolenza in più plessi dell’ateneo, coerentemente con ciò in questi giorni stiamo procedendo a chiederne l’istituzione presso il policlinico, sede della scuola di medicina, plesso che vive i maggiori problemi in tema di abusi e violenze a sfondo sessuale.

Anche, ma non solo, in virtù di ciò diviene ora fondamentale portare a compimento il lavoro di rinnovamento del codice antimolestie di ateneo, già avviato lo scorso anno.

Importante inoltre risulta la creazione di tampon box e la distribuzione di contraccettivi gratuiti nelle sedi Universitarie, la sessualità non può e non deve essere più un tabù.

IN PILLOLE

  • Approvazione del Codice Antimolestie nel CUG, con istituzione del “Consigliere di fiducia” delegato dal Rettore per ricevere segnalazioni e denunce di molestie, violenze o mobbing all’interno dell’Università
  • Sportello Antiviolenza attivo anche al Policlinico in collaborazione col Comune di Bari e l’assessorato al welfare;
  • Miglioramento delle procedure burocratiche per l’attivazione della Carriera ALIAS per chi è in transizione di genere;
  • Materiale didattico che non presenti all’interno contenuti discriminatori delle soggettività LGBTQI;
  • Lezioni di genere
  • Procedure – anche digitali – per la denuncia anonima di molestie e/o violenze;
  • Percorsi con sostegno psicologico per l’identità di genere e l’orientamento sessuale e di supporto psicologico per i ragazzi e le ragazze transgender;
  • Distribuzione di assorbenti, tamponi e contraccettivi gratuiti
  • Educazione sessuale inserita nei percorsi di studio e incentivazione di momenti per sensibilizzare e contrastare le diseguaglianze di genere